Polizia Penitenziaria Ransomware

Polizia Penitenziaria Ransomware Description


Polizia Penitenziaria Ransomware is one of the newer ‘Police’ Trojans to attack the nation of Italy, along with similar PC threats throughout Europe. Following its installation (which most likely uses drive-by-download attacks that are distributed via e-mail spam), Polizia Penitenziaria Ransomware create a fake police warning about a wide range of PC-based crimes that Polizia Penitenziaria Ransomware claims you’ve committed and warns you that you’ll face anything from huge fines to imprisonment if you don’t pay a much smaller fine immediately. However, Polizia Penitenziaria Ransomware isn’t an actual law enforcement tool and is installed on your PC without any regard for the accuracy of its claims regarding your Internet conduct. SpywareRemove.com malware experts encourage you to remove Polizia Penitenziaria Ransomware without paying its fake fine, particularly if you can use anti-malware applications to do so as safely as possible.

Polizia Penitenziaria Ransomware: When Trojans Use the Law to Fund Crime


Polizia Penitenziaria Ransomware is designed to look like a program that’s used by law enforcement officials, but actually is an illegal application that’s cloned from similar Police Trojans. The Cheshire Police Authority Ransomware, Police Central e-crime Unit (PCEU) Ransomware, the FBI Cybercrime Division Virus, the CIBS Pol Virus, the International Cyber Security Protection Alliance Virus, Rikspolisstyrelsen Ransomware and the United Kingdom Police Ukash Virus all are examples of identical Police Trojans that block your computer with essentially-identical warnings to Polizia Penitenziaria Ransomware’s own pop-ups.

Polizia Penitenziaria Ransomware’s pop-up is displayed automatically whenever Windows restarts, covers your desktop and includes various details that are specific to Italy – such as the Italian coat of arms, flag colors and, of course, Italian text.
DOWNLOAD NOW

» Learn more about SpyHunter's Spyware Detection Tool
and steps to uninstall SpyHunter.

However, once translated, the gist of Polizia Penitenziaria Ransomware’s pop-up is similar to other Police Trojans, demanding a Paysafecard or Ukash fee for online crimes that you, hopefully, have not even committed.

Polizia Penitenziaria Ransomware’s pop-up also prevents you from accessing the rest of Windows and, accordingly, any other applications. While this issue may tempt you to pay Polizia Penitenziaria Ransomware’s fee just to get Polizia Penitenziaria Ransomware to leave, SpywareRemove.com malware researchers stress that even paying Polizia Penitenziaria Ransomware will not give you an unlock code to restore your PC to normal.

The Legal Way to Punch Out a Polizia Penitenziaria Ransomware Cop


Although paying Polizia Penitenziaria Ransomware’s fine will not remove Polizia Penitenziaria Ransomware’s pop-up from your computer, SpywareRemove.com malware researchers can recommend a number of methods to stop Polizia Penitenziaria Ransomware from starting automatically – which also will stop its pop-up from displaying. For most Windows users, rebooting into Safe Mode should be enough. In other situations, you may want to reboot through a removable hard drive (USB drive, CD or DVD) and load a separate operating system temporarily.

With Polizia Penitenziaria Ransomware disabled, you can use any anti-malware application of your choice to delete Polizia Penitenziaria Ransomware. Since Polizia Penitenziaria Ransomware may be accompanied by other types of hostile software, SpywareRemove.com malware experts also encourage you to make your anti-malware scans as thorough as possible to disinfect your PC completely.

Polizia Penitenziaria Ransomware Automatic Detection Tool (Recommended)


Is your PC infected with Polizia Penitenziaria Ransomware? To safely & quickly detect Polizia Penitenziaria Ransomware we highly recommend you run the malware scanner listed below.



Technical Details

Additional Information

  • The following messages's were detected:
    # Message
    1Polizia Penitenziaria
    POLIZIA DI STATO
    Attenzione! Il Suo computer è bloccato a causa di uno o più motivi di cui sotto.
    Ha violato la legge “Sul diritto d’autore e sui diritti di protezione affini>> (Video, Musica, Software) e ha usato illecitamente e/o ha distribuito il content protetto dai diritti d’autore, quindi, ha violato l’art. 128 del Codice Penale dell’Italia.
    Ai sensi dell’art. 128 del Codice Penale dell’Italia la violazione di cui sopra viene punita con una sanzione penale da 2 a 500 retribuzioni minime oppure con una reclusione per un periodo compreso tra 2 e 8 anni.
    Ha visionato o ha distribuito il materiale p. vietato (Child P./Zoofilia ecc.). Violando l’art. 202 del Codice Penale dell’Italia. L’art. 202 del Codice Penale prevede una reclusione per un periodo da 4 a 12 anni.
    Dal Suo computer è stato effettuato l’accesso illecito alla Sua insaputa, forse, il Suo computer è contaminato con il software dannoso, quindi, ha violato la legge sul “Uso sprezzante del computer”. L’art. 210 del Codice Penale prevede una sanzione penale da €2.000,00 – €8.000,00.
    Dal Suo computer è stata effettuata la distribuzione di spam o un’operazione pubblicitaria illecita a scopo di lucro, oppure alla Sua insaputa, forse, il Suo computer è contaminato con il software dannoso. L’art. 212 del Codice Penale prevede una sanzione penale fino a €250.000,00 e una reclusione fino a 6 anni. Se l’operazione di cui sopra è stata effettuata alla Sua insaputa, Lei è responsabile ai sensi del suddetto articolo 210 del Codice Penale dell’Italia.,
    Al momento attuale viene identificata la Sua individualita residenza, nel corso di 72 ore sara promossa l’instaurazione di un procedimento penale a Suo carico riguardante uno o più articoli di cui sopra. A causa di modifica del Codice penale dell’Italia del 28 maggio 2012 la presente violazione della legge (se non è ripetuta – è avvenuta per la prima volta) potrebbe essere considerata convenzionale nel caso di pagamento di una sanzione penale a favore dello stato.
    La sanzione penale potrebbe essere pagata solo nel corso di 72 ore dopo la violazione. Dopo 72 ore il termine previsto per il pagamento della sanzione penale scade, e nel corso successive 72 ore sara automaticamente promossa l’instaurazione di un procedimento penale a Suo carico!
    L’importo della sanzione penale è di Euro 100 Ukash or PaySafeCard.
    Dopo il pagamento della sanzione penale il Suo computer sara sbloccato nel periodo non inferiore a un’ora e non superiore a 72 ore dopo l’accredito delle somme sul conto intestato allo Stato.
    Unità di analisi sul crimine informatico Piazza del Viminale n.1 – 00184 Roma
Posted: February 22, 2013 | By
Share:
Rate this article:
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (7 votes, average: 2.71 out of 5)
Loading ... Loading ...
Threat Metric
Threat Level: 10/10
Detection Count: 131
Home Malware ProgramsRansomware Polizia Penitenziaria Ransomware

One Comment

Leave a Reply

What is 2 + 8 ?
Please leave these two fields as-is:
IMPORTANT! To be able to proceed, you need to solve the following simple math (so we know that you are a human) :-)